Dream FanFic Italia
Benvenuto su DreamFanfic. Clicca su "connessione" per fare il login oppure "registrati" se sei un nuovo utente.
Dream FanFic Italia
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Ultimi argomenti
» L' amore non conosce limiti
In cerchio. EmptyMar Dic 16, 2014 5:08 pm Da Yoite011

» ciao
In cerchio. EmptyDom Dic 07, 2014 2:56 pm Da Elena-and-elena-13

» Ciao a tutti
In cerchio. EmptyDom Nov 11, 2012 3:55 pm Da cristalninja

» Da soli non si può
In cerchio. EmptyDom Nov 11, 2012 2:28 pm Da cristalninja

» Splinter cell : Conviction
In cerchio. EmptyVen Lug 20, 2012 9:55 am Da cristalninja

» Ciao a tutti
In cerchio. EmptyDom Lug 15, 2012 5:49 pm Da cristalninja

» Il signore con la balestra
In cerchio. EmptyDom Giu 10, 2012 4:12 pm Da Yoite011

» Share the pain 2
In cerchio. EmptyDom Apr 08, 2012 4:06 pm Da Yoite011

» Share the pain
In cerchio. EmptySab Apr 07, 2012 8:00 am Da Yoite011


In cerchio.

Andare in basso

In cerchio. Empty In cerchio.

Messaggio Da Yoite011 il Lun Mar 12, 2012 12:18 pm

Prologo.
“In cerchio.”




Tempo d’estate, agosto è appena iniziato, fa un caldo terribile, Ayako ed Akagi ci hanno trascinato a questa seratina per “mantenere vivo lo spirito di squadra”.
L’unica cosa positiva è che a quest’ora rinfresca un pochino…Forse…
Il boschetto dove abbiamo sistemato le tende è veramente carino circondato dalle lucciole.
La luna piena è gigantesca e di un giallo vivo.
Siamo seduti in cerchio.
Mitsui e Miyaghi si punzecchiano ed io non perdo occasione di unirmi alla rissa.
“ Stupido nanetto, mi hai sporcato le scarpe!”
“ Sdentato idiota, c’è terra ovunque, vedi tu piuttosto dove metti quei piedacci.”
Oh resister non si può e mi fiondo tra i due mentre si scazzottano, scazzottando a mia volta…Che ridere!
Finché non ci piomba in testa una sventagliata di Ayako...
I nostri bernoccoli fumanti brillano alla luce del fuoco e siamo di nuovo tutti seduti in cerchio.
Mi volto un attimo in direzione della volpe, ci ignora, il suo profilo è quasi dolce in questo momento, forse gli piace il luogo…
Poi si parla, si ride, finché arriva una trovata geniale…
Una trovata geniale da parte di Mitsui.
“ Ragazzi sapete cosa è tavoletta ouija?”
“Una cosa che si mangia ?” Azzardo io.
“ Ma no scimmia rossa, è un tavola che serve per le sedute spiritiche.”
“ Ma che sciocchezza”. Lo rimprovera Akagi.
“ Bè, avete paura?”
“ Scherzi, il tensai non ha paura di nulla.” Affermo fiero e spavaldo.
Alla fine la cosa pare suscitare in tutti noi parecchio interesse.
Compreso Rukawa…
La tavoletta che esce fuori dallo zainetto blu di Mitsui è di legno, su di essa ci sono stampate in rosso tutte le lettere del nostro alfabeto, e alle sue estremità un si ed un no…
“ Con questa si parla con i morti…” Mitsui vuole proprio metterci paura, bè con Ayako ci riesce alla perfezione.
“ Come l’hai avuta?” Gli chiede.
“ L’ho presa a mia nonna, lei non sa che l’ho io…comunque la cosa importante è rimanere seduti in cerchio, qualsiasi cosa succeda, fino alla fine delle seduta, mi raccomando a non staccare le dita prima della fine, siete pronti?”
Tutti noi deglutiamo, dicendo che però non crediamo in certe cose…si però lo diciamo deglutendo di brutto…
“ la seduta deve iniziare con una preghiera e finire con una preghiera, non si lascia lo spirito senza averlo ringraziato, qualsiasi cosa dica…le lettere servono a questo, esso, lui, parlerà attraverso le lettere, se siamo fortunati dirà anche si o no…mettete il vostro dito indice sopra la lancetta essa ci indicherà le lettere che lui vorrà mostrarci…Mi raccomando non staccatele mai e lasciatevi trasportare…da…lui…Tutti pronti?”
Annuiamo, un po’ divertiti, un po’ spaventati ad essere onesti, e mi chiedo perché non ci stanno più lucciole…
Ma la mia domanda passa in secondo piano quando il mio orecchio viene raggiunto dal fiato caldo di Rukawa che ha preso posto accanto a me, le nostra dita si toccano.
Kami solo lo sa quanto lo amo…Ma non sono ancora riuscito a dirglielo…
Ho troppa paura che non mi creda o mi rifiuti o non so…
Mitsui comincia la sua preghiera…
“ Ok ragazzi, chi vuole chiedere qualcosa per primo?”
“ Io! “ Azzarda Miyaghi, “ Voglio sapere se la donna dei miei sogni mi ricambia…” Ed i suoi occhi diventano a forma di cuore.
Per un attimo non accade nulla, poi con nostra enorme sorpresa le nostre dita girano come impazzite sulla tavoletta.
“ Cazzo!” Esclamo.
Poi piano tutte le nostre dita vengono catapultate sul –si-
Miyaghi è felice, ma anche un po’ impaurito come tutti noi…
I nostri respiri sono più affannosi, e di certo non per il caldo…
“ è una stronzata” Insiste Akagi.
“ Sei tu Mitsui che muovi le nostre dita?!”
“ Sakuragi sei un idiota come faccio a muovervi tutti me lo spieghi?”
In effetti…
Cominciamo ad avvertire tutti una strana tensione, anche Miyaghi che dovrebbe essere contento che Ayako lo ricambi, ma la tensione è inspiegabilmente alta.
“ Voglio chiedere io.” Dice Mitsui.
“ Sarò un grande campione di Basket?”
Anche questa volta le nostre dita vengono catapultate, ma la lancetta non indica ne si né no…comincia a comporre delle lettere…
D
R
O
G
A

“ Come sarebbe a dire droga!” Sbotta il teppista.
“ Io non mi drogo! Ragazzi siete stati voi! Vi site messi d’accordo…”
“ E quando ci saremmo messi d’accordo?!” Dico io.
“ Già!” Dice il nano.
“ Fanculo!” Rimbecca Mitsui.
Ayako cerca di prendere la situazione in mano.
“ Spirito, ehm, come ti chiami…?”
I
N
C
U
B
O
Restiamo tutti paralizzati.
“ Ok smettiamo adesso.”
“ Aspettate.” Dico, forse sono folle, o sin dall ‘inizio volevo chiedere questa cosa.
“ Come sta mio padre? È in paradiso?”
Non so cosa mi spinge a fare questa domanda, forse il senso di colpa di non averlo potuto aiutare, forse la rabbia per averlo perso per un infarto del cazzo, ma è una domanda che devo fare.
La lancetta centrale mi indica le lettere.
Fino a comporre: Ti vuole bene, figlio ingrato.
Come sarebbe figlio ingrato?!
Poi si alza un vento gelido, stranissimo per questo periodo dell’anno…e noto che la luna scompare quasi del tutto…
Le nostra dita girano impazzite.
“ Ma non abbiamo posto nessuna domanda…!” Dice Ayako…
La scritta è strana, pare priva di logica:

Morirete Tutti.
Kaede staccati dalla tavoletta.
Mitsui hai rubato la tavoletta di tua nonna.
Kaede , bimbo mio, lasciala.

È come se due entità fossero dentro questa tavoletta, e dicano due cose diverse.
Noto Kaede sgranare i suoi occhi, e poi staccare la mano dalla tavoletta.
“ Cretino!” Gli dice Mitsui, “ La preghiera prima!”
Mitsui prova a dire lo stesso la preghiera ma la tavoletta è diventata incandescente e stacchiamo tutti le dita come scottati.

_________________
In cerchio. 81409283
Yoite011
Yoite011
Admin

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 05.03.12

https://dreamfanfic.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

In cerchio. Empty Capitolo 2

Messaggio Da Yoite011 il Lun Mar 12, 2012 12:19 pm

“Spettri”.


Pettino alla rinfusa i miei capelli rossi, inutile dire che dopo quella seduta spiritica abbiamo immediatamente abbandonato la boscaglia.
Tra chi diceva: “ è solo una bufala”, ma tremava la voce nel dirlo, tra chi singhiozzava, ovvero Ayako: “ è stato orribile ragazzi!”
E Mitsui che si scusava per la pessima idea.
La doccia che ho appena fatto non mi ha rilassato per nulla.
Figlio ingrato…
Io non sono un figlio ingrato! Mio padre non avrebbe detto quelle parole, è stato lo spirito maligno ne sono certo…
Però sento l’esigenza di fare visita alla tomba di mio padre.
Poco importa se adesso è chiuso, scavalcherò la recinzione.
Sono le undici, il buio mi permetterà di scavalcare senza fami vedere dal custode.
Infilo frettolosamente alcuni vestiti presi a caso dall’armadio.
Poi improvvisamente uno scricchiolio, ma da che parte viene?
Un altro!
Un cigolio simile ad una porta guasta che si apre per forza.
Poi un sospiro lieve, angosciato…
Questi rumori non mi piacciono per niente. Non so se rallegrami per essere da solo in casa o no…non voglio coinvolgere altre persone.
Mia madre è di turno di notte presso la casa di riposo per anziani dove lavora dopo la morte di papà.
Ok , il tensai non sta qui un minuto di più.
Il corridoio sembra lunghissimo, quando invece ci stanno solo pochi passi tra me e la porta, mi sento un bambino di cinque anni…che idiota che sono!
Di scatto mi metto a correre ed esco di casa.
Continuo a correre finché non giungo al cimitero.
Scavalco la recinzione e casco per terra o meglio su qualcosa o qualcuno.
“ Che botta”
Questa voce io…
“ Rukawa…” Ed un timido lampione ci illumina.
“ Che fai qui do’hao?!”
I suoi occhi neri sono vagamente stupiti, quanto i miei nocciola scommetto…
“ Io…sono venuto a visitare la tomba di mio padre…”
“ La seduta spiritica ha messo in subbuglio anche te?”
“ …Si…E tu che fai qui?”
“ Mia madre…”
“ Capisco…Strano che non ci siamo mai incontrati qui prima d’ora.”
“ Non è strano, è la prima volta che vengo.”


Non so cosa mi abbia spinto a fare quella stupita, dannata ed improponibile seduta spiritica, forse volevo sentire la presenza di mia madre, vedere se era vero che dopo la morte c’era ancora l’anima che bla bla bla….
Adesso non so se davvero mia madre sia intervenuta per tenermi distante da –Incubo- o se sia stato uno scherzo di Mitsui, però quei rumori che ho sentito a casa mia erano veri! Di questo sono sicuro!
“ A casa mia ho sentito la voce di una donna anziana che rideva.” Dico a Sakuragi.
Il ragazzo per cui ho perso la testa e che invece mi detesta.
Anche se ultimamente il nostro rapporto, se così si può definire, è un po’ migliorato.
Ma di certo non sto a farmi illusioni.
Sakuragi si ferma davanti ad una tomba.
Si siede per terra.
“ Ciao papà.” Dice, e mi sembra tenerissimo.
“ Anche io ho sentito dei rumori sinistri a casa mia…”
Il suo viso è triste.
Ripenso alle parole di Incubo…Figlio ingrato
“ Hanamichi…” Lo chiamo piano, e lui si gira di scatto, probabilmente perché è la prima volta che lo chiamo per nome…
“ Sono certo che tuo padre non direbbe mai che sei un figlio ingrato.”
Lui sorride lievemente…
“ Si, lo penso anch’io però, lui che moriva, quei bulli.”
“ Gli somigli molto.”
“ Si, lo dice anche mia madre.”
“ Aiutami a cercare la tomba di mia madre, non so da che parte cominciare.”
Hanamichi si alza in piedi.
“ Si, ho qui una torcia Kaede.”
E si morde il labbro inferiore nel pronunciare il mio nome, bè sono stato il primo a fare cadere questa distanza, quindi non ho nulla da obiettare.
Camminiamo per il cimitero.
Fa caldo, le lapidi sembrano osservaci, mentre noi osserviamo loro.
“ Eccola.” Dico.
Rumi Rukawa.
Ci sediamo, e restiamo per un po’ in silenzio.
“ Questa faccenda di Incubo mi sta facendo impazzire.”
“ Anche a me.”
Quando si fa abbastanza tardi e le due di notte ci scavano solchi nel cuore di sofferenza per i nostri cari persi, facciamo per andarcene.
“Come è morta tua madre?”
“ Facendo nascere me.”
“ Mi spiace molto.”
In silenzio ci apprestiamo all’uscita.
Scavalchiamo la recensione e ci troviamo davanti un uomo anziano con una cicatrice sulla guancia sinistra e gli occhi di un verde slavato.
Scattiamo entrambi.
Hanamichi mi si para davanti.
“ Testa rossa non sono una ragazzina da proteggere.” Protesto.
“ Tranquilli ragazzi sono il custode del cimitero. Vi ho sentiti paralare di Incubo…State attenti, dovete ripetere la seduta e sigillare la sua presenza che vi perseguita, trovate una brava medium, e tutto tornerà al suo posto, altrimenti…”
“ Altrimenti…?” Chiedo.
“ Altrimenti continuerà a perseguitarvi e sarà sempre peggio…”
Io ed Hanamichi ci guardiamo, poi torniamo a guadare il custode del cimitero, ma è sparito.
“ Ma dove cazzo..?!” Sbotta Hanamichi.
“ Ascolta testa rossa, mio padre è a Tokio per lavoro, ti va di stare da me finché non risolviamo la faccenda? “
Non lasciarmi da solo…



Io, a casa della volpe…
Bè in effetti sarebbe un modo per stare con lui, oltre che a tenere mia madre fuori dalla faccenda…
“ Ok, ci sto.”
“ Bene. Andiamo.”
Seguo Kaede in un mutismo mistico.
Circa venti minuti buoni giungiamo dinnanzi la sua casa, o meglio dinnanzi la sua villa.
“ Wow volpe, che cazzo! Te la passi bene.”
“ Hn.”
Poi un tuono ci sorprende e la pioggia si abbatte su di noi subito violenta.
Entriamo di corsa in casa.
Un temporale estivo non poco sinistro direi, il suono del vento pare l’ululato di un lupo.
“È saltata la corrente”, nota Kaede.
“ Dovrei avere delle candele”, aggiunge.
Disponiamo alcune candele e poi a turno facciamo una doccia, e quasi l’alba.
Kaede mi mostra la stanza degli ospiti, ed io mi getto distrutto sul letto.
Massaggio le mie tempie, sento un leggero mal di testa.
Poi improvvisamente il letto comincia a tremare, si muove come se ci fosse un terremoto.
E da sotto il letto spunta una mano pallida.
Scatto in piedi.
“ Kaede?”
Al buio sbattiamo l’uno contro l’altro.
“ Accidenti Hanamichi! Guarda dove metti i piedi.”
“ Stavo venendo da te, da sotto il mio letto è spuntata una mano…”
“ Si anche da sotto il mio…”
“ Calmiamoci Kaede, dobbiamo essere lucidi, domattina telefoneremo a Mitsui, e agli altri, intanto restiamo svegli in salotto è meglio…”
“ Hn.”
Ci accomodiamo sul divano, vicino ad una candela, fortunatamente manca poco alla luce del giorno, l’alba è sempre più vicina, e per prima cosa chiameremo il teppista.
“ Hai avuto paura Kaede?”
“ Hn…”
Ci fissiamo per lungo istante, e poi io mi lascio trasportare dal mio istinto, accarezzo la sua guancia…
Kaede emetto un flebile ..”No..”
Ed io stacco tristemente la mano da lui…
Ma lui pare riscuotersi, prende la mia mano e la riporta sul suo viso.
Dopo…dopo solo le nostre labbra, i nostri respiri mescolati, e le lingue che si accarezzano.
Il cuore martella il mio petto.
“ Ti amo” Gli dico…
E Kaede mi regala il suo bel sorriso…
Non speravo che mi ricambiasse…scoppio di gioia…

_________________
In cerchio. 81409283
Yoite011
Yoite011
Admin

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 05.03.12

https://dreamfanfic.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

In cerchio. Empty Capitolo 3

Messaggio Da Yoite011 il Lun Mar 12, 2012 12:20 pm

“Di nuovo in cerchio”


è tardi quando entro nello spogliatoio della palestra, ma non ce la facevo più a rimanere chiuso in casa.
Quella seduta spiritica mi ha messo i brividi, non riuscivo a chiudere occhio.
Mi siedo su una panca e cerco di rilassarmi, poi la maniglia della porta gira ed io perdo il respiro…
Chi mai potrebbe essere qui a quest’ora?
La porta si apre, butto fuori il fiato…
“ Ayako! Ciao, come sei arrivata fin qui? Non è opportuno che tu esca la notte, potrebbe essere pericoloso.”
“ Lo so Ryota, ma avevo paura…”
“ Anche io, è per la seduta spiritica?”
“ Già.”
Si sieda accanto a me, più bella che mai, il suo profumo mi investe…
“ Fai l’amore con me Ryota, fammi dimenticare quella brutta avventura…”
Cosa?
“ Non è che poi mi prendi a calci? “ Ridacchio ancora incredulo delle sue parole.
Il suo sguardo è disperato mentre inizia a spogliarsi…
Le mie mani si muovono da sole sul suo corpo mentre finiamo per terra.
Succhio i suoi capezzoli, i suoi seni come burro tra le mie dita.
Entro in lei piano, e gemiamo entrambi.
La passione incalza subito dopo, e infine ci addormentiamo esausti.
Quando riprendo le mie facoltà da sveglio, Ayako e girata di fianco, la linea dei suoi glutei è seducente abbandonata contro il mio fianco, e mi sento bene, la ragazza dei miei sogni ha fatto l’amore con me.
La giro piano, stando attento a non svegliarla, i ricci le coprono il viso , li scosto e salto in aria!
Il suo viso Kami!
È marchiato da bruciature, e gli occhi sono stati cuciti, un conato di vomito mi assale, mentre mi faccio coraggio, la scuota e invoco il suo nome…
Non può essere morta…
“ Ayako! Ayako! Ayako!”

“ Ayako!”
Mi sveglio ansimante e sudato nel mio letto, con un’erezione non soddisfatta.
È stato un incubo, ma ho i brividi lungo il corpo che non accennano a finire…
Guardo la sveglia, con la bocca impiastricciata.
Sono le sette del mattino.
Basta! Io chiamo Hisashi.
Dobbiamo metterci di nuovo in cerchio…




Abbiamo avuto tutti delle brutte esperienze.
Bè tranne il bacio tra me e Kaede…
Ci ritroviamo tutti attorno al tavolo, la nonna di Hisashi ci ha rimproverato a dovere e ci ha parlato di Incubo.
“ è uno spirito maligno, può dire verità come menzogne, e ama spaventare la gente. Dobbiamo richiudere la seduta rimasta aperta.”
Le sue dita ossute prendono la tavoletta ouija, e noi mettiamo le nostre dita sulla lancetta.
La preghiera parte.
Le tende svolazzano con prepotenza.
La tavoletta si fa sempre più calda, è difficile tenere le dita su di essa.
“ è più difficile del previsto!” Dice la nonna di Hisashi.
Ma io non mi arrendo, fossi matto a passare la mia vita a farmi spaventare da questo stronzo..
“ Papà, aiutami ti prego…”
Le lancette partono impazzite.
Si formano varie scritte confuse:
SIETE MORTI
LASCIA STARE I NOSTRI FIGLI
HANAMICHI
KAEDE
VI PERSEGUITERò
NON TOCCARE I NOSTRI FIGLI
Poi non accade più nulla.
Restiamo con il fiato sospeso.

Poi la lancetta riparte, il bruciore alle dita si attenua…
SIETE LIBERI
La nonna di Hisashi conclude la preghiera…
E non posso fare a meno di trattenere le lacrime, perché mio padre mi vuole bene, perché ho riavuto un contatto con lui, ed anche se avrei voluto rimane qui a chiedergli cose in eterno so che mi guarda e sa tutto…
Ayako mette una mano sulla spalla di Kaede, “ Non sapevo di tua madre, mi spiace”
I nostri genitori ci hanno salvato.
Io e Kaede ci fissiamo per un lungo istante.
“ Non giocate mai più con i morti…”
Ci ammonisce la signora Mitsui.
Oh…può starne certa…






Ringraziamenti…

Gojyina: Ciao, grazie mille per aver lasciato un commento, il prox capitolo sarà il conclusivo, spero vorrai leggerlo ^^

moirainesedai : E si per noi il padre di hana e la madre di Kaede sono morti XDD è così ormai radicato hahahahahha Kaede incontra hana per la prima volta al cimitero perché prima di allora non ci era mai andato.
Grazie mille per aver commentato, mi ha fatto molto piacere, nel prox cap una lemon Wink Spero che mi venga bene ^^ Ciao ^^


NonnaPapera: Nonnina Ciaooooooooooooooooo ^^^^^^^ ^_^ che bello hai commentato , grazie.
Grazie per il ben tornata sei un tesoro Smile
Spero che anche il prox capitolo ti piaccia, un abbraccio.

_________________
In cerchio. 81409283
Yoite011
Yoite011
Admin

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 05.03.12

https://dreamfanfic.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

In cerchio. Empty Capitolo 4

Messaggio Da Yoite011 il Lun Mar 12, 2012 12:20 pm

“Stretti al cuore.”


I nostri genitori ci hanno protetto.
Giuro che non farò mai più una cosa simile…brrr
Abbiamo fatto ritorno a casa di Kaede.
Nessuno dei due ha più accennato al bacio che ci siamo scambiati.
Tra di noi la tensione, però, è evidente.
È notte fonda, mi seggo sul divano, e in un attimo i nostri occhi si incontrano.
I suoi neri nei miei nocciola.
E poi lui sulle mie gambe, un groviglio di braccia, gambe, e capelli rossi e neri intrecciati, lingue intrecciate.
I nostri cuori che pompano.
Vestiti che scivolano via…
Il morso di Kaede sulla mia clavicola.
E non voglio pensare che è la mia prima volta, perché potrei bloccarmi…voglio solo lasciarmi andare…
E quando la mano di Kaede inizia a masturbare il mio sesso impazzisco dal desiderio, lo ribalto sotto di me, e poco alla volta entro nella sua fessura vergine…
Piano, talmente piano che mi pare una lenta agonia, ma non posso permettermi di fargli male…
Gemiamo e muoviamo i nostri corpi l’uno contro l’altro.
Ci abbracciamo in un languido movimento senza fine, stretti al cuore…
Al culmine mi riverso in lui, e lui su di me, ci strusciamo nel nostro piacere sino a scivolare nel sonno…




Accarezzo i tuoi soffici ricci, stavolta non è un incubo e neppure un sogno, sei nuda con me, nel mio letto.
Sono sereno mentre ti tengo tra le mie braccia e ti vedo dormire rilassata.
Oh Ayako…Ti proteggerò per sempre.
Perché nella vita non c’è nulla che vale più di te.
Sei il mio respiro.
Ti dimostrerò che sono un vero campione, sia nel basket che nella vita!



Getto tutto nel cesso, ogni singola pasticca, non intendo più drogarmi, la mia carriera viene prima di tutto.
Se gli altri della squadra se ne accorgessero sarebbe un bel problema, insomma stavo facendo una grande cazzata, disintossicarmi sarà dura, ma ne verrò fuori…
Mi seggo a terra e prendo la mia testa fra le mani…
Come farò?
Se solo avessi qualcosa a cui appigliarmi.
Sobbalzo, il suono del mio cellulare attira la mia attenzione…Lo prendo dalla tasca dei jeans e sul display appare un nome…SENDO….









Fine…. ^^

_________________
In cerchio. 81409283
Yoite011
Yoite011
Admin

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 05.03.12

https://dreamfanfic.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

In cerchio. Empty Re: In cerchio.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.